Lo specchio d’inchiostro

Testo di Michele Smargiassi

Immagini d’archivio da collezioni storiche selezionate da Ghigo Roli

  • 128 pagine
  • 104 fotografie in bicromia e bianco e nero
  • f/to 30,5×25 cm
  • cartonato con copertina plastificata

24.30

Descrizione

Il destino della fotografia è sempre stato, fin dalla sua invenzione, l’inchiostro.

Non è stata la fotografia ”ai sali d’argento”, con le sue limitate possibilità di moltiplicazione, a produrre la civiltà dell’immagine, ma il suo matrimonio con la tipografia.

Il nostro libro vuole essere un originale modo per celebrare i cent’anni di queste straordinarie nozze iconogeniche.

Il testo di Michele Smargiassi, giornalista e studioso di storia della fotografia, ripercorre con taglio “trasversale” la storia dell’incontro, del fidanzamento e del matrimonio fra tecnica fotografica e tecniche della stampa e analizza le conseguenze di questa alleanza sul ruolo “sociale” che la fotografia ha svolto per oltre un secolo.